Auto e Moto

Auto e Moto

La R.C. Auto (Responsabilità civile autoveicoli terrestri) è il contratto assicurativo che garantisce il conducente nonché – o se persona diversa – il proprietario del mezzo, contro il rischio di dover risarcire i terzi contro i danni provocati dalla circolazione del veicolo.

La polizza R.C. auto è un contratto assicurativo obbligatorio per legge, pertanto, ogni veicolo a motore per poter circolare deve essere obbligatoriamente coperto da un’assicurazione R.C. Auto, rilasciata da un’impresa assicurativa abilitata.

L’obbligo di assicurare i veicoli è infatti previsto oggi dall’art. 122 del Codice delle Assicurazioni (che richiama l’art. 2054 del Codice Civile) e dall’art. 193 del Codice della Strada.

L’obbligo di assicurazione è previsto soltanto per i veicoli a motore senza guida di rotaie, inclusi filobus e rimorchi, posti in circolazione su strade di uso pubblico o su aree a questa equiparate. 

Considerando l’ampio significato che viene attributo nel nostro ordinamento al concetto di circolazione è opportuno specificare che, l‘obbligo di assicurare il veicolo (es. rimorchio) permane anche nel caso in cui lo stesso rimanga fermo e non sia utilizzato. 

Per quanto riguarda il soggetto su cui grava l’obbligo di assicurazione, la legge non individua espressamente colui a cui ricade tale imposizione. Pertanto, sono genericamente obbligati coloro che mettono in circolazione un veicolo e quindi:

  • il conducente
  • il proprietario
  • o anche altri soggetti (es. locatario in leasing, titolare di un’officina che faccia circolare un veicolo per una prova tecnica o il titolare di un autosalone che faccia circolare un veicolo nuovo per dimostrazione a scopo di vendita)

             >>>AVVISO IMPORTANTE<<<

NON SONO COMMERCIALIZZATE POLIZZE R.C.AUTO TEMPORANEE

Peraltro, invito i consumatori a diffidare dall’acquistare polizze R.C.auto proposte da siti irregolari.

Questi siti offrono polizze r.c. auto di breve durata (da pochi giorni ad alcuni mesi), proponendole come vantaggiose per chi usa l’automobile solo per brevi periodi di tempo o per chi deve ritirare il veicolo e far lo immatricolare.
Usano nomi di imprese di assicurazione inesistenti o sfruttano impropriamente nomi di imprese regolari o di intermediari regolarmente iscritti.
Attratti dalle prospettive di risparmio, si rischia di cadere nella rete, perdendo soldi ed esponendosi al rischio di guidare senza copertura, di vedersi sequestrare il veicolo o ritirare la patente o di essere esposti a richieste in caso di sinistro.
L’IVASS ha diramato segnali di allarme per individuare siti irregolari da consulare al seguente link: https://www.ivass.it/consumatori/azioni-tutela/avvisi-per-i-consumatori/documenti/2017/Avviso_per_i_consumatori_-_polizze_temporanee.pdf

Per domande e risposte in materia di RC Auto consultare questa pagina

Per maggiori informazioni in merito all’Attestato di rischio consultare questa pagina.

Per maggiori informazioni in merito alla Conservazione della propria classe di merito consultare questa pagina.

Per maggiori informazioni in merito alla Cessazione del contratto assicurativo R.c.Auto consultare questa pagina.

Per maggiori informazioni in merito alla Sospensione del contratto assicurativo consultare questa pagina.

Per maggiori informazioni in caso di Furto del veicolo consultare questa pagina.

Per maggiori informazioni in merito alla Legge Bersani consultare questa pagina.

Per maggiori informazioni in caso di Sinistro stradale consultare questa pagina.


Per info o preventivo, Contattami senza impegno!

Autore articolo
Paolo Pastore